Costruisci l’Orient Express (Hachette 2021)

Dopo una visita dal dentista avevo proprio bisogno di scaricare la tensione con un acquisto compulsivo in edicola, quindi non ho resistito alla prima uscita di “Costruisci la ferrovia dell’Orient Express” targato Hachette.

Sin da piccolo ho sognato di avere un trenino in miniatura con tanto di stazione, ma solo perché adoro da morire i modellini: non ci avrei mai giocato, ma lo sognavo. Così come sognavo fortemente il treno della Lego ma poi, quando lo trovai a casa di un amico, dopo due secondi m’aveva già stufato. Per fortuna i miei genitori non hanno mai esaudito quel mio desiderio costoso, altrimenti avrebbero buttato via quei soldi.

Questo modellino dell’Orient Express della Compgnie des Wagons-Lits degli anni Venti è davvero delizioso, ma dubito che qualcuno riuscirà mai a completarlo, a spendere il mare di soldi necessario e ad avere una stanza in casa da dedicare prima alla costruzione e poi all’esposizione del modello completo, qui sotto illustrato:

Questa del febbraio 2021 è la prima delle 120 uscite previste, le prime dieci a cadenza quattordicinale, il resto ad uscite settimanali. Il primo numero costa € 1,99, il secondo € 6,99 e il resto € 12,99, per un costo complessivo di € 1.541,80. Definirlo “impegnativo” mi sembra un eufemismo.

Ecco l’incipit del fascicolo allegato:

«Il nome Orient Express nell’immaginario collettivo evoca un treno in stile “Belle Époque” che partendo da Parigi, simbolo di eleganza e raffinatezza, attraversava l’Europa fino a Costantinopoli (l’odierna Istanbul), città alle porte dell’Oriente ricca del fascino un po’ misterioso di Paesi lontani. Grazie alla Compagnie Internationale des Wagons-Lits, che creò l’Orient Express nel 1883, nacque e si rafforzò la fama di treno di gran lusso, in grado di offrire ai fortunati passeggeri un comfort senza eguali: carrozze-letto riscaldate, illuminate e arredate come piccole stanze di Grand Hotel; carrozze-ristorante decorate con intarsi, tappezzerie di Gobelin, cuoi e velluti, in cui si servivano menu e vini di prim’ordine.

A creare l’alone di leggenda che circonda l’Orient Express si aggiungono la varietà e la bellezza dei luoghi attraversati, che spaziavano da alcune delle principali città europee, come Parigi, Strasburgo, Monaco e Vienna, alle campagne della Mitteleuropa, dalle montagne alpine a quelle aspre dei Balcani, sino ai dolci panorami orientaleggianti dell’antica Bisanzio. Questo treno straordinario ha sempre goduto di una reputazione speciale: vi si potevano incontrare principi e ambasciatori, ricchi uomini d’affari e letterati, spie e avventurieri, nobili decaduti e trafficanti di armi. Nella sua lunga vita, inoltre, l’Orient Express è stato teatro di intrighi, misteri, aneddoti drammatici e piccanti. Non stupisce quindi che scrittori, cineasti e artisti non abbiano resistito al desiderio di vivere questa avventura e di raccontarne tutta la magia, contribuendo ad accrescerne il mito.»

Infine, ecco le prossime uscite:

L.

– Ultime collane della Hachette:

Pubblicità

8 thoughts on “Costruisci l’Orient Express (Hachette 2021)

  1. 1500 euro, che vuoi che sia! Se hai la stanza per mettercelo una volta finito, sicuramente hai anche 1500 euro da spenderci. :–D

    Come diceva un mio vecchio padrone di casa quando facevo il dottorato e con la mia bella borsa di studio guadagnavo ben 800 euro al mese (era arrabbiato con la tassa di successione per patrimoni sopra il milione di euro appena reintrodotta da un governo di centrosx): “Chi non ce l’ha un milione di euro al giorno d’oggi?”

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Island of the Dead (2000) E Talisa indagava | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.