[Roma e i suoi nemici] Gallo senone

100-SenoneNumero 100, ultima uscita della collana “Roma e i suoi nemici” targata Vadis e Osprey, che nel 2011 porta in edicola questo Guerriero senone, 387 a.C.
Roma_e_i_suoi_nemici1Il curatore William Shepherd attinge agli archivi della Osprey Publishing Ltd., di cui era direttore prima della nascita di questa collana, e presenta dei testi tratti da un saggio non meglio specificato della Osprey.

Il figurino è liberamente basato un’illustrazione di Steve Noon, che ritrae la sconfitta romana per opera dei Galli Senoni all’Allia, nel 390 a.C.

Ecco l’incipit del fascicolo di 12 pagine, con la consueta traduzione di Piergiorgio Molinari:

Una parte significativa della storia di Roma è costituita dalla lunga serie di conflitti attraverso i quali furono sottomessi i popoli italici. […]
Attorno al 390 a.C. i Senoni, una tribù gallica, dilagarono oltre le Alpi, guidati dal loro capo guerriero Brenno, e discesero lungo la costa orientale dell’Italia, scacciando gli Umbri e creando insediamenti man mano che procedevano. Nel 391 i Senoni arrivarono nell’entroterra e occuparono la provincia etrusca di Siena, assediando la città di Clusium (la moderna Chiusi, in Toscana) ed esigendo terre. Gli allarmati abitanti di Chiusi fecero appello a Roma per avere aiuto, e fu inviata una missione diplomatica per risolvere la crisi. Tuttavia, stando allo storico romano Livio (che scriveva circa 350 anni più tardi), nella concitazione dei negoziati uno degli inviati romani uccise un capo tribale gallico: sostanzialmente un atto di guerra.

100-Senone1L.

Annunci

2 thoughts on “[Roma e i suoi nemici] Gallo senone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...