[Roma e i suoi nemici] Psilos

85-PsilosNumero 85 della collana “Roma e i suoi nemici” targata Vadis e Osprey, che nel 2011 porta in edicola questo Psilòs, lanciatore di pietre greco.
Roma_e_i_suoi_nemici1Il curatore William Shepherd attinge agli archivi della Osprey Publishing Ltd., di cui era direttore prima della nascita di questa collana, e presenta dei testi tratti dal saggio “Ancient Siege Warfare” (Elite n. 121) di Duncan B. Campbell edito nel 2005 dalla Osprey.

Il figurino è tratto da un’illustrazione di Graham Sumner e la didascalia recita: «Un lanciatore di pietre, forse originario della Grecia settentrionale. Truppe armate alla leggera di questo genere, note come psilòi [ψιλοί], avevano combattuto negli eserciti dell’antica Grecia. L’uomo pare utilizzare una falda ripiegata del suo mantello per reggere una scorta di munizioni».

Ancient_Siege_WarfareEcco l’incipit del fascicolo di 12 pagine, con la consueta traduzione di Piergiorgio Molinari:

Lo scrittore greco Polibio (200-120 a.C. circa) compilò una storia del mondo romano dal 264 al 146 a.C. Essendo un uomo d’armi, fornisce un’immagine abbastanza affidabile della guerra d’assedio nel corso di quegli anni.
La Prima guerra punica (264-241 a.C.), che portò per la prima volta le truppe romane oltremare, comportò una manciata di operazioni d’assedio in Sicilia, dove molte città erano ancora tenute da guarnigioni cartaginesi. Ma ai Romani mancava l’equipaggiamento e l’esperienza per condurre efficaci azioni d’assedio, e la guerra fu decisa dagli scontri navali. L’assedio di Agrigentum (la moderna Agrigento) del 262 a.C. costituisce un buon esempio a tale riguardo.

L.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.